Educare alla responsabilità del cittadino

Poiché oggi quasi ogni uomo avrà diritto di voto, uno degli scopi dell’educazione dovrebbe essere di preparare i giovani cittadini alle loro responsabilità di elettori.


Questa però è una materia che non può essere insegnata nell’ora di «educazione civica» a scuola. Allora, come fare per inserirla nella formazione scolastica? Il problema è apparso così insolubile che è stato posto alla chitichella nel dimenticatoio del sistema scolastico, con la pia speranza che l’insegnamento della storia orienterà l’animo dei ragazzi nella giusta direzione.

Questa è una sciocchezza bella e buona. Per me occorre qualcosa di molto più concreto data l’evoluzione politica senza precedenti attualmente in atto.

Baden Powell, Il Taccuino, Fiordaliso: Roma, p. 111.

Risuonano ancora una volta attuali le parole di Baden Powell che, nel Taccuino, richiama l’attenzione dei capi e delle capo ad una proposta educativa, quella scout, che non tralasci la formazione politica.

Pronti a riprendere i nostri zaini in spalla, segnaliamo grande gioia la ripresa del corso di formazione “Introduzione alla politica. Credenti, non credenti. Costituzione. Crisi democratica” proposto in collaborazione con l’Istituto De Gasperi ed altre associazioni impegnate nella nostra Zona.

Il prossimo appuntamento è fissato giovedì 11 giugno alle ore 20.30, si svolgerà online sulla piattaforma ZOOM (https://zoom.us/j/92171075444).

Leggeremo e commenteremo insieme un testo del costituente Aldo Moro sugli articoli 1, 2 e 3 della Costituzione divenuti in seguito i primi tre articoli del testo definitivo.

Ad introdurre la lettura Domenico Cella – presidente dell’Istituto De Gasperi – presenterà dal punto di vista storico e politico Aldo Moro. Successivamente, divisi per stanze zoom, verrà dato spazio ad un dibattito tra i partecipanti.

Un forte buona caccia,

il Comitato di Zona con la
Pattuglia Giustizia, Pace e Nonviolenza

No Replies to "Educare alla responsabilità del cittadino"