Chi siamo

La Zona scout è la struttura composta dai Gruppi esistenti e operanti in un ambito territoriale contiguo. (art. 23 Statuto AGESCI) La definizione territoriale e conseguentemente il numero dei Gruppi formanti la Zona sono stabiliti dal Consiglio Regionale con deliberazione motivata e riesaminati periodicamente. Scopi della Zona sono:

  • promuovere e curare la formazione e la crescita delle comunità capi;
  • contribuire alla formazione ricorrente dei capi;
  • coordinare i Gruppi esistenti e promuovere la costituzione di nuovi Gruppi;
  • curare, per il proprio livello, i rapporti con gli organismi civili ed ecclesiali, con le altre associazioni educative, con la stampa e altri mezzi di comunicazione.

La nostra zona è la Zona TUSCIA. La Zona Tuscia comprende il territorio della Provincia di Viterbo e del comune di Rignano Flaminio. Per quanto riguarda gli organismi ecclesiali, la Zona Tuscia incide su quattro Diocesi: quella di Viterbo, quella di Civita Castellana, quella di Civitavecchia – Tarquinia (dove al momento non vi sono Gruppi Scout) e quella di Orvieto-Todi (nel solo comune di Bolsena). La Zona nei prossimi anni punterà sul mantenimento e sullo sviluppo dello scoutismo nel territorio, attraverso l’ideazione di un percorso, anche con l’apporto degli organismi civili ed ecclesiali, per la diffusione dello Scoutismo nella Zona, con il fine prioritario ed emergenziale della ricerca di adulti interessati ad iniziare un percorso di formazione ad hoc.

La Zona Tuscia è formata dai seguenti gruppi, uniti da un Progetto di Zona comune:

  • Tuscania 1

Al fine di attuare gli scopi previsti dallo Statuto la Zona (art. 13 Regolamento AGESCI):

  1. stimola e offre strumenti alle Comunità Capi per realizzare il Progetto Educativo, per confrontare e verificare l’azione educativa, per realizzare l’aggiornamento e la formazione dei soci adulti;
  2. contribuisce alla Formazione ricorrente dei capi realizzando incontri per l’approfondimento di aspetti metodologici e attività per il tirocinio e la formazione dei soci adulti;
  3. valorizza e rilancia le esperienze realizzate nei Gruppi;
  4. promuove, qualora previsti dal programma, attività e incontri tra unità e soci giovani, ferma restando la responsabilità educativa delle singole comunità capi.

La Zona, per realizzare i suoi compiti, si struttura in (art. 25 Statuto AGESCI):

Per sapere di più sullo scoutismo vi consigliamo di dare una sbirciatina nella pagina del sito della nostra Associazione.