I giovani cercano una «casa»

di Paolo Stefano Poli

La volontà di camminare «su strade nuove, sui sentieri di altura ove il vento dello Spirito soffia più forte». Questa immagine, così familiare a noi scout, si legge nella lettera, che riportiamo per esteso nella pagina successiva, consegnata dai padri sinodali ai giovani al termine del loro incontro durato un mese.

Frère Alois (Alois Löser), dal 2005 è il priore della Comunità di Taizé – comunità monastica ecumenica che fa dell’accoglienza e dell’ascolto dei giovani un suo tratto distintivo – è anche autore di molti dei famosi canoni di Taizè cantati in tutto il mondo.

Questo è ciò che rende possibile un cammino comune, così come ci ha detto il nostro arcivescovo Mario nel recente incontro con le comunità R/S della Diocesi; un cammino che parta innanzitutto dall’ascolto, secondo frère Alois di Taizé.