Chi siamo

La storia

La  Zona Costa Etrusca, benché composta da gruppi che vantano oltre 60 anni di attività, è di origine abbastanza recente.

Fino alla fine degli anni ’80 i gruppi Cecina 1, San Vincenzo 1, Piombino 2 e Follonica 2 (con alcune unità anche a Massa Marittima) facevano parte, insieme ai gruppi Grosseto 1 e Grosseto 2, della Zona d Livorno.

Successivamente, nasceva per scissione la Zona Costa Etrusca, comprendente tutti i gruppi AGESCI da Cecina a Grosseto.

La nascita di altri gruppi a sud di Follonica (Borgo Carige 1, Manciano, Grosseto 3) e a Cecina (Cecina 2) impose la necessità di “accorciare le distanze” (chilometriche)

Si addivenne così ad un’ulteriore scissione, con la nascita della Zona Maremma, comprendente tutti i gruppi a sud di Follonica, ed il consolidamento dell’attuale Zona Costa Etrusca nel territorio compreso fra Cecina e Follonica, lungo la zona costiera.

Attualmente, con l’apertura del Castagneto 1 avvenuta nel 2011, i gruppi che compongono la Zona sono soltanto sei, ma non mancano periodiche richieste di apertura di nuovi gruppi.

Il territorio

Sotto il profilo amministrativo, il territorio della Zona Costa Etrusca ricade in parte nell’ambito provinciale di Livorno ed in parte in quello di Grosseto.

Le Unioni Montane di Comuni di riferimento sono quella delle Colline Metallifere e quella dell’Alta Val di Cecina.

In ambito ecclesiale, il territorio della Zona ricade in parte nella Diocesi di Volterra ed in parte nella Diocesi di Massa Marittima-Piombino.